Gaia Pernarella

Portavoce del Movimento 5 Stelle Lazio

Operazione DIA Smoking Fields, “Chi ha inquinato, ora paghi”

“Richieste di audizione, accessi agli atti, interrogazioni urgenti, mozioni, esposti, di fronte alle ripetute assenze degli Uffici e alle tante risposte elusive, quando non ridicole, ricevute da chi si occupa delle autorizzazioni e del corretto funzionamento degli impianti di rifiuti, avevamo infine auspicato l’intervento dell’Autorità Giudiziaria a cui oggi, una volta di più, tributiamo il

Rete idrica fai da te, lo strano caso di Itri. Che la Regione ignora

“Una risposta che ci lascia profondamente insoddisfatti e che non ci dice nulla delle intenzioni dell’Amministrazione regionale su quello che ormai tutta la Regione Lazio conosce come il “caso Itri”, trenta chilometri di condutture abusive, secondo alcuni addirittura cinquanta, che probabilmente da decenni, riforniscono d’acqua le abitazioni di oltre mezzo paese, senza che né la

Perché gli studenti negli impianti trattamento rifiuti?

La chiamano educazione ambientale ma abbiamo seri dubbi, come M5S Lazio, che un progetto per le scuole elementari sia davvero educativo, quando gli studenti vengono portati presso impianti di trattamento rifiuti, giudicati insalubri dalla legge del 1994 e peraltro confermata e rafforzata nei principi dalla misura “plastic free” dell’attuale Governo – e quindi siti non adatti

Sentenza Roma – Latina, al lavoro per sicurezza Pontina e mobilità sostenibile

Dopo che nei giorni scorsi il Consiglio di Stato ha confermato la sentenza di settembre 2018 che aveva bloccato il progetto di realizzazione dell’autostrada Roma – Latina, è necessario che la politica si assuma la responsabilità del proprio ruolo. “Queste due successive sentenze – spiega la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Gaia Pernarella -,

Erosione costiera, la sensibilità è cambiata

“Preservare i sistemi naturali di difesa idraulica della costa”, è il titolo del seminario a cui ho preso parte nella mattinata di martedì presso il Polo di Latina dell’Università La Sapienza: un tema, anche per la mia provenienza geografica, che ho a cuore da molto prima di essere eletta in Consiglio regionale. Atti alla mano,

Offshore al Circeo, “Speriamo sia l’ultima volta”

“Mentre il Parco Nazionale del Circeo si adopera per estendere il proprio perimetro sulla zona marina prospiciente l’area protetta, dall’altra parte un Comune che fa parte della Comunità del Parco, ovvero San Felice Circeo, promuove eventi che vanno ad alterare e mettere in pericolo quell’area che si intende proteggere”. Così Gaia Pernarella, consigliere regionale del

DiSCo, l’Amministrazione Zingaretti umilia il Consiglio regionale

“Nonostante una Legge chiara e che intendeva premiare il merito, come unanimemente riconosciuto dall’Aula del Consiglio regionale del Lazio, un anno fa, al momento dell’approvazione, l’amministrazione Zingaretti continua ad umiliare il legislatore e quindi l’intero Consiglio, avallando la nomina di un commissario a Presidente, con modalità peraltro bocciate dalle raccomandazioni dell’ANAC”. Così Gaia Pernarella, consigliere

Monitoraggio e valutazione, a confronto con l’esperienza lombarda

Quello tenutosi la settimana scorsa con i colleghi della Lombardia all’interno del Comitato per il monitoraggio dell’attuazione delle leggi e la valutazione degli effetti delle politiche regionali è stato un incontro positivo e che ci ha permesso di confrontarci attivamente. Senza dubbio rispetto ai colleghi lombardi che operano da nove anni, oggi con risorse economiche

Incendi a Fondi e Ventotene, il Piano AIB è prioritario

Le previsioni per una stagione estiva particolarmente povera di piogge oltre che i recenti incendi a Ventotene e Fondi che hanno distrutto ettari di macchia mediterranea e di biodiversità, siano un campanello d’allarme per il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, lo stimolo ad approvare rapidamente il documento operativo per le attività antincendio boschivo (AIB)

Contro le discriminazioni da orientamento sessuale e da identità di genere

Riprendere il cammino laddove si era interrotto. E’ con questo intendimento che il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle presso la Regione Lazio ha depositato,nei giorni scorsi, una proposta di legge che mira a promuovere l’uguaglianza e a contrastare le discriminazioni e le violenze determinate dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere. “Già nella scorsa legislatura,