Ares 118, al peggio non c'è fine: ora tocca alla Magistratura

I dati e le circostanze che riportiamo nella nostra interrogazione tracciano un quadro chiaro di come sia stata gestita la questione 118 dalla giunta Zingaretti, favorendo il privato attraverso il mancato potenziamento del pubblico, spesso tradotto in depauperamento delle risorse e peggioramento delle condizioni dei lavoratori, con l’aggravante di aver spesso usato il 118 come merce elettorale, promettendo una riforma che non sembra poter arrivare prima della fine della legislatura regionale, dopo di che toccherà a noi stroncare un’anomalia tutta laziale che costa decine di milioni di euro l’anno.

Abbiamo chiesto alla Giunta chiarimenti sulla delicatissima questione dell’esternalizzazione del servizio, delle chiamate a spot e dell’assenza di pianificazione e quello che ci ha risposto l’Assessore, dopo avere a lungo atteso, oltre che essere emblematico, non ci soddisfa: per quanto ci riguarda ora tocca alla Magistratura a cui forniremo tutta quanta la documentazione a nostra disposizione.

Interrogazione immediata PDF

Interrogazione scritta 5 stelle PDF