Tag: monte san biagio Archivi - Gaia Pernarella

Sughereta Monte San Biagio, “Proseguiamo il nostro impegno”

“La Giunta regionale si impegna a proseguire gli atti necessari al sostegno della convenzione tra Regione Lazio, Comune di Monte San Biagio, Parco regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi e Università degli Studi Della Tuscia volta a portare avanti le azioni necessarie per contrastare il proliferare del patogeno “Phytophthora cinnamoni” all’interno della sughereta di

Legge di Stabilità regionale, le proposte accolte nel Bilancio

“Un bilancio che la maggioranza regionale ha blindato con un maxi emendamento, da cui avremmo voluto ottenere di più e su cui poco o nulla si è potuto discutere ma in cui, nonostante questo, viene riconosciuta la bontà delle nostre battaglie e riusciamo a centrare alcuni degli obiettivi che ci eravamo prefissati”. Così Gaia Pernarella,

DEF 2020, “Ecco i nostri impegni per il territorio del Lazio”

Promuovere le città di mare, i borghi marinari e le isole della regione al fine di rilanciarne la tradizione e favorire il loro sviluppo sostenibile. Destinare risorse nel prossimo triennio finalizzate all’implementazione delle reti idriche e fognarie, trasformare luoghi sottoutilizzati o abbandonati di proprietà regionale o di altri enti pubblici previa stipula di intese. Sono

Sughereta di San Vito a Monte San Biagio, Pernarella: “Ora gli interventi”

“Il Comune di Monte San Biagio e la Regione Lazio possono e hanno il dovere di salvare la sughereta di San Vito, da cinque anni sotto attacco del micete Phytophthora cinnamomi”. A ribadirlo, dopo i due incontri svoltisi presso la direzione ambiente della Regione, è Gaia Pernarella, consigliera regionale del Movimento 5 Stelle. “Quello che

Sughereta di San Vito, “Dio non può salvare gli alberi dagli stupidi”

Rispondere senza riuscire a dire nulla. Una regola a cui nemmeno in questa occasione l’assessore regionale all’Ambiente Mauro Buschini si è riuscito a sottrarre ripetendo pedissequamente quanto già gli avevamo evidenziato nell’interrogazione che abbiamo presentato: intanto la sughereta di San Vito a Monte San Biagio colpita dal Phytophthora Cinnamoni continua a morire (qui il testo

Pallottole Aurunche

Che cosa succede a Monte San Biagio? Abbiamo interrogato gli assessori regionali competenti  (clicca per leggere interrogazione), sull’iter che ha autorizzato l’azienda agro turistico venatoria La Selva, gestita dall’ARCI Caccia, a operare in una zona di pregio ambientale nei pressi del Parco Regionale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi, ricompresa in una ZPS e dove insistono