Basta sprecare i soldi per autostrada Roma-Latina, si sviluppi mobilità alternativa - Gaia Pernarella

Da anni diciamo che la Roma-Latina rappresenta un’opportunità solo per i costruttori, mentre le proposte di mobilità alternativa e sostenibile contribuirebbero a migliorare la vita e la viabilità del Lazio meridionale. Purtroppo il buon senso non sembra essere una prerogativa di chi amministra e ha amministrato questa regione che preferisce sperperare piuttosto che programmare. Da mesi incontriamo associazioni e amministratori locali che esprimono la loro contrarietà all’autostrada e ne evidenziano l’inutilità. . E’ un progetto vecchio di oltre venti anni che non tiene in conto la vocazione agricola dei terreni che andrebbe a stravolgere e delle strade che cancellerebbe. L’appalto per come è strutturato sembra fatto apposta per aprire cantieri da lasciare eternamente aperti, con conseguenze letali per la già martoriata viabilità. Si metta in sicurezza la Pontina e si potenzi il trasporto su ferro, anche se queste sono ipotesi che non permettono di nascondere i rifiuti e di cancellare decenni di avvelenamento subiti da questo territorio anche per colpa di una politica incapace di distinguere i diritti dei cittadini dagli appetiti dei privati.