Dopo analisi ARPA su Fiume Sacco, cosa farà la regione? - Gaia Pernarella

Lo scorso giugno l’Arpa ha effettuato analisi e prelievi nella zona industriale di Frosinone per valutare lo stato dei terreni e delle falde limitrofe al corso del fiume Sacco. Tra i risultati, uno dei più inquietanti è quello che evidenzia un’alta concentrazione di idrocarburi pesanti e rame in località Colle Martuccio-Vetiche e che ha portato all’emanazione di un’ordinanza, da parte del sindaco di Frosinone, che vieta l’uso delle acque sotterranee per le coltivazioni ed il pascolo con gravi conseguenze per la fragile economia locale.

Con i miei colleghi del gruppo consiliare M5S Lazio ho depositato un’interrogazione urgente per sapere da Zingaretti e Refrigeri quali atti o procedimenti amministrativi relativi all’inquinamento della zona sono stati emessi e cosa ha intenzione di fare la regione per bonificare i terreni compresi nell’ordinanza comunale.