Una mozione ed un’interrogazione sui campi ROM regionali - Gaia Pernarella

Abbiamo depositato una mozione e un’interrogazione in merito ai campi rom presenti nel territorio laziale, attualmente al centro della cronaca. L’inchiesta Mafia Capitale conferma che i rom, come i migranti, sono un business e i campi rappresentano investimenti sicuri per chi specula sulle emergenze sociali. Tra questi c’è il campo Al Karama di Latina, che non rispetta la attuale legge regionale ed è oggetto dell’interrogazione.

Come ripetiamo da tempo i campi vanno chiusi perché sono ghetti che non possono portare a nulla di buono, la mozione vuole quindi impegnare la Giunta a recepire le direttive nazionali e comunitarie. C’è poi la questione del tavolo regionale, da poco aperto, in cui non è presente nessun membro dell’opposizione, riducendo quindi a ‘segreta stanza’ quella che poteva essere un’occasione di collaborazione per superare l’emergenza campi.