No a nuova discarica ad Aprilia a Colli del Sole, interrogazione a Zingaretti

“In arrivo una nuova discarica nel Lazio, stavolta ad Aprilia, in provincia di Latina, senza rispettare le norme, in un’area a destinazione agricola con numerosi vincoli ambientali e paesaggistici. Zingaretti e la sua giunta facciano le opportune verifiche sulla correttezza dell’iter autorizzativo e chiariscano quali azioni intendano adottare per salvaguardare l’area”.

E’ questo, in sintesi, il contenuto di un’interrogazione dei consiglieri regionali del Lazio del M5S rivolta al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e all’assessore regionale al Ciclo dei Rifiuti, Massimiliano Valeriani.

“L’area in cui dovrebbe essere realizzata non è a norma – spiega la consigliera regionale Gaia Pernarella, prima firmataria dell’interrogazione –, visto che la Regione non ha ancora concluso il procedimento di Valutazione Ambientale Strategica; è definita dal Piano Territoriale Paesistico Regionale (PTPR) come ‘Paesaggio Agrario di Rilevante Valore’ e pertanto ‘non è compatibile’ con ‘la nuova realizzazione di discariche’ ed è classificata dal Piano Regolatore Generale del Comune di Aprilia come ‘Zona agricola – ricadente in vincolo Idrogeologico’, nella quale è vietata, tra le altre cose, ogni attività comportante trasformazioni del suolo per finalità differenti.

Al di là di questo singolo caso, è ora di dire basta alle ‘Terre dei Fuochi’ nel Lazio che rischiano di contaminare il nostro cibo. Zingaretti chiarisca una volta per tutte qual è la politica di gestione dei rifiuti che ha in mente per la nostra Regione: se quella di discariche e inceneritori, che avvelenano i nostri territori, o quella che del modello ‘Zero Rifiuti’, che crea occupazione e tutela ambiente e salute pubblica proposta dal M5S”, concludono i consiglieri 5 stelle.

PDF – M5S Interrogazione Discarica Colli del Sole Aprilia