Gaia Pernarella

Portavoce del Movimento 5 Stelle Lazio

PTPR: approvazione non sarà rapida, maggioranza si assuma responsabilità

“Non credo che l’approvazione sarà rapida ma il Movimento 5 Stelle offrirà la più totale disponibilità affinché i lavori procedano in maniera chiara e nel rispetto delle regole, interessando anche il Ministero per i beni e le attività culturali qualora il Consiglio regionale tergiversi”. Così Gaia Pernarella, consigliera regionale del Movimento 5 Stelle intervenendo presso

Antimafia, nel sud pontino servono forze dell’ordine specializzate

“Incrementare i presidi delle forze dell’ordine in tutto il Sud Pontino e convocare in Commissione Antimafia regionale il Prefetto insieme agli alti gradi delle forze dell’ordine della provincia di Latina”. Così Gaia Pernarella, consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Lazio, a margine della I Commissione Antimafia regionale in cui sono stati auditi i sindaci di

Sanità in provincia di Latina, ecco i numeri del disastro

“Gennaio 2020 per una gastroscopia, Novembre 2019 per una Tac all’addome, nessuna disponibilità in provincia di Latina per una risonanza magnetica, un’ecografia pelvica o una mammografia, 12 Febbraio 2020 per un Ecodoppler agli arti inferiori: questi sono gli scandalosi tempi di attesa per alcuni degli esami più comuni richiesti dai residenti della provincia di Latina”.

PTPR, la maggioranza ha un anno di tempo per cambiare

“Galleggiano sulle proprie responsabilità provando a non scontentare nessuno ma in realtà scontentando tutti: ambientalisti da una parte, i più vari portatori di interesse dall’altra. Il tutto seguendo una scelta che, dopo cinque anni di legislatura, in questa si definisce ancora meglio: la chiara volontà politica di non dare al Lazio una pianificazione territoriale. L’ennesima

Eventi calamitosi di Ottobre, “Prima boccata d’ossigeno arriva dal Governo Conte”

“Non appena gli Enti locali interessati forniranno alla Direzione regionale della Protezione Civile del Lazio la documentazione in cui sono elencati i primi interventi urgenti sostenuti a seguito degli eventi atmosferici del 29 Ottobre 2018, verranno immediatamente saldati per le spese anticipate”. A sottolineare la risposta della Direzione regionale della Protezione Civile del Lazio è

Rifiuti, “Dalla Regione risposte ridicole sulla Sep di Pontinia”

“La Regione Lazio fa orecchie da mercante, trova argomentazioni da azzeccagarbugli di memoria manzoniana, non ascolta i territori e lascia che un procedimento sull’Autorizzazione Integrata Ambientale, con pareri contrari degli Enti chiamati in causa nonché “viziato” da indagini in corso della Procura, prosegua senza colpo ferire il suo iter”. Così Gaia Pernarella, consigliera regionale M5S

Voragine Pontina, “Chiarezza nei tempi e nelle procedure”

“Comprendere i tempi per ridare una viabilità alla provincia di Latina in un momento di forte crisi, provare a risolvere le criticità del sistema di bonifica”. Così Gaia Pernarella, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle riassume per sommi capi i temi emersi nel corso dell’audizione convocata nella dodicesima Commissione della Regione Lazio e incentrata sugli eventi metereologici del

SEP Pontinia, interrogazione a risposta immediata in Regione Lazio

“Carenze documentali e indagini della Procura della Repubblica ancora aperte, mi chiedo come la Regione Lazio possa ugualmente portare avanti le procedure di ampliamento e delocalizzazione del processo produttivo richieste dalla società Sep di Pontinia“. A chiederselo in un’interrogazione a risposta immediata che verrà discussa nel prossimo Consiglio regionale del Lazio (mercoledì 30 Gennaio), è

Nettuno ex Divina Provvidenza, “Riprendere il dialogo”

“Riaprire al più presto il dialogo tra le Associazioni e l’Istituzione per salvaguardare un patrimonio che appartiene da anni a tutti i cittadini di Nettuno”. Così Gaia Pernarella, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle e vice presidente della Commissione Cultura della Regione Lazio al termine dell’incontro avuto in mattinata con alcune delle associazioni che operano nei

Piano Triennale per i beni e i servizi culturali: diamoci da fare

La Giunta Regionale ha approvato nei giorni scorsi il Piano Triennale (2019 – 2021), per i beni e i servizi culturali che a breve sarà calendarizzato dalla Commissione Cultura e, successivamente, dal Consiglio regionale per la discussione e approvazione. Va evidenziato che tutto questo avviene dopo anni in cui non si è proceduto organicamente a