Sanità: M5S, Zingaretti chiarisca su stato riorganizzazione PPI

“Zingaretti chiarisca a che punto sia lo stato amministrativo e la riorganizzazione dei Punti di Primo Intervento nella nostra regione da attuare entro il prossimo dicembre, in base a quanto previsto dal decreto interministeriale (DM 70/2015) e dal decreto del Commissario ad Acta della Regione Lazio del 5 luglio 2017, e se sono previste delle proroghe a tale scadenza per la riconversione dei PPI in postazioni 118 medicalizzate”.

E’ questo, in sintesi, il contenuto di un’interrogazione dei consiglieri regionali M5S del Lazio a prima firma Gaia Pernarella e sottoscritta anche da Davide Barillari e Loreto Marcelli.

“Siamo ormai ad agosto e il bacino di utenza è aumentato soprattutto per gli ingenti flussi turistici che si riversano sui nostri territori in particolare, nelle località balneari, come quelle sul litorale della provincia di Latina, da Sabaudia a Gaeta fino a Formia e Minturno. A tale proposito – dichiara la consigliera regionale 5 stelle, Gaia Pernarella, prima firmataria dell’interrogazione –, chiediamo alla Giunta Zingaretti come intenda far fronte alle esigenze temporanee e peculiari delle comunità locali della Provincia di Latina. Inoltre, vorremo sapere se s’intenda prorogare i contratti dei medici impiegati presso i PPI dell’ASL di Latina“.

“Il rischio di una nuova ‘emergenza annunciata’, già raccontata dalla stampa nei giorni scorsi, riguarda, con sfaccettature diverse, tutti i territori del Lazio ed è solo la punta dell’iceberg di una gestione della Sanità regionale fatta soprattutto di tagli, ritardi, assenza di trasparenza e pianificazione – aggiunge il consigliere regionale 5  stelle Loreto Marcelli, vicepresidente in Commissione Sanità –. E’ ora di avviare un percorso condiviso e partecipato in grado di garantire il diritto alla salute dei cittadini del Lazio e non solo di ‘far quadrare i conti’”.

PDF – Interrogazione PPI Regione Lazio